Please follow and like us:

Il tifo organizzato gialloblù, inizia di fatto con le “Brigate Gialloblù”, nate ufficialmente il 30 novembre 1971, nome coniato dai due fondatori, Massimo e Franco, in quanto loro stessi militanti in aree della gioventù studentesca di sinistra di allora.
Il gruppo si allarga a macchia d’olio, la trasferta diventa consuetudine, pur tra le mille difficoltà di allora per spostarsi. Mitica quella del ’74, in 4 a Cagliari con una “Fiat 500”, due bandiere, una tromba da stadio e sciarpe d’ordinanza.

Le Brigate Gialloblù, nonostante il nome di ispirazione sinistroide, nascono di fatto apolitiche, in netto contrasto con la tendenza di allora. Ben presto, comunque, già dal ’72, quando accanto allo striscione “B.G.” comincia ad apparire quello del gruppo “Ultras”, entrano in curva giovani facenti parte di organizzazioni di destra.

Nascono i “Hellas Army”, “Gioventù Scaligera”, ” Verona Front”, “Rude Boys” e appare per la prima volta in Italia la “Union Jack” (bandiera del Regno Unito) grazie al gemellaggio con la Firm del Chelsea.
La particolarità della Sud è l’approccio goliardico, quasi demenziale, a tratti feroce con cui vengono accolti tifosi e squadre avversarie, come, ad esempio, il trattamento riservato al peruviano Uribe del Cagliari, sommerso di banane al momento di calciare un angolo.

Il 14 dicembre 1991 le Brigate Gialloblù e tutti i gruppi ad esse associati si autosciolgono dopo aver seminato il panico in praticamente tutte le città d’Italia, su tutte Brescia, dove 2.000 unità devastarono la città e dove alcuni protagonisti furono denunciati per “associazione a delinquere”

Dallo scioglimento delle B.G. sono nati tantissimi gruppetti tra cui i “Banda Loma” artefici della rottura del gemellaggio con Inter e Lecce.

Gemellaggi:

Fiorentina
Sampdoria
Triestina
Lazio ⚪️
Chelsea
Real Madrid ⚪️🇪🇸 (Ultras sur)
Kaiserslaûtern