Please follow and like us:

STORIA DELLE CURVE
NAPOLI

Nel ’72 i tifosi cominciano a sentire l’esigenza di dare un tono organizzativo al folclore che manifestavano in modo spontaneo allo stadio. Così tifosi provenienti dai quartieri Fuorigrotta e Sanità decidono di darsi il nome “Ultras”, capitanato dallo scugnizzo Gennaro Montuori, all’epoca 14enne, già conosciuto come “Palummella”.

La fusione con i “Commandos” fa nascere il CUCB, Commando Ultra Curva B. Nel ’79 nascono i Fedayn che prendono posto accanto al CUCB in Curva B.
Nel ’81 i Lions, nati poco prima, si divino in Blue Lions e Vecchi Lions, con i primi che andranno in Curva B e i secondi che invece prenderanno posto in Curva A per fondare una Curva con più ideologia Ultras rispetto a quella capitanata dal CUCB.

Gli anni 80/90 sono caratterizzati da tanti gruppi che nascono e poi si sciolgono per formare altri gruppi con spostamenti continui di Curva.
Causa la scomparsa del fratello, Palumella abbandona gli spalti, questo porterà lo scioglimento del CUCB che negli anni viene sempre più in discordanza con i Blue Lions (scontri sotto curva dell’Hellas dopo un tentativo di gemellaggio tra CUCB e Brigate Gialloblù) e Fedayn che accusano Palumella di aver trasformato il tifo organizzato in business.

Nel 1991 nascono i Mastiffs dalla fusione tra Skizzati e Alta Tensione, che prenderanno posto al centro della Curva A insieme a Teste Matte (’87), Vecchi Lions (’92), Masseria (’89), Brigata Carolina (’89), Bronx (’99), Nuova Guardia (’03) e molti altri.

Ultimamente la Curva A, causa anche molti scioglimenti (Masseria, Bronx su tutti) viene rappresentata dietro allo striscione “CURVA A” che è tornata sui suoi passi quest’estate dopo che l’anno scorso aveva dichiarato il suo scioglimento per via delle discordanze che ci furono per quanto riguarda le trasferte.

Gemellaggi:

Genoa
Catania
Ancona
Lokokotiv Plovdiv
Borussia Dortmund